Disturbi al femminile, al primo posto il mal di testa

Disturbi al femminile, al primo posto il mal di testa
30/01/2019 itismychoice

Donne sempre più stressate: 9 su 10 fanno i conti con malesseri ricorrenti

Fonte: DIRE

fibroma_disturbi

9 donne su 10 sono costrette a fare i conti con lievi malesseri ricorrenti, come problemi intimi, dolori mestruali e, soprattutto, mal di testa, disturbi gastrointestinali e da stress. Secondo un’indagine promossa da Assosalute su un campione di donne adulte, il mal di testa è il più ricorrente fra i disturbi del gentil sesso: quasi il 70% delle intervistate dichiara di soffrirne con regolarità. Seguono gonfiore e disturbi gastrointestinali (49%), disturbi da stress come insonnia e tensione muscolare (48%), e dolori mestruali (43%).

Piccoli disturbi che creano disagio

Si tratta di disturbi di piccola entità che però condizionano la vita e l’umore delle donne da una a quasi tre volte al mese: le intervistate ammettono di diventare più lunatiche e suscettibili (ne è consapevole una donna su due), di provare disagio nelle relazioni con gli altri (25%), di modificare le proprie abitudini alimentari (22%) e di avere anche difficoltà sul lavoro (17%). A risentirne sono, in particolare, le under 34 che indicano di soffrire di almeno tre malesseri diversi. Con il crescere dell’età aumentano i disturbi da stress (come insonnia e tensione muscolare), tipici delle donne tra 35 e 54 anni e il gonfiore alle gambe, tipico delle over 55.

Donne sempre più stressate

Interessante il confronto con i dati rilevati nel 2013. Se il mal di testa rimane il disturbo più sentito, stress (dal 42% al 48%) e gonfiore associato ai disturbi gastrointestinali (dal 40% al 49%) sono in netto aumento, mentre risultano in lieve calo i dolori mestruali (dal 45,5% al 43%). Alcuni di questi disturbi sono legati a momenti particolari della vita di una donna. Ricorda Rossella Nappi, professore ordinario di Clinica Ostetrica e Ginecologica IRCCS Policlinico San Matteo, Università di Pavia“Mal di testa, stress, sindrome premestruale e dolori mestruali sono spesso associati a fasi della vita particolarissime, come l’adolescenza e l’arrivo della menopausa o come quella in cui si sta programmando una gravidanza, periodi che segnano un momento fisico e psicologico di passaggio. È la biologia che cambia, impone alle donne dei momenti che possono essere critici, e si riflettono anche sulla vita sociale. Per le adolescenti il ciclo impatta sulla scuola, sull’attività sportiva. La dismenorrea diventa un segnale con cui il corpo ci rivela che l’equilibrio ormonale è precario”. E il dolore può nascondere anche patologie che possono influire sulle fertilità futura delle ragazze. “Per questo – prosegue Nappi – sempre più donne hanno problemi dovuti proprio a un’alterazione di questo delicato equilibrio, con sintomi di varia entità: dal dolore transitorio del ciclo mestruale ad alterazioni del ciclo stesso fino a stati di affaticamento ingiustificato, oscillazioni di peso, disturbi sul versante affettivo e relazionale che meritano di essere trattati poiché causano disagio e interferiscono con la vita quotidiana”. Disturbi a cui le donne sembrano essere abituate e di cui non parlano volentieri, anche se gli uomini riconoscono che alcuni piccoli malanni femminili rendono ‘a ragione’ le donne più nervose.

I principali disturbi al femminile:

  • Mal di testa – L’emicrania colpisce le donne con un rapporto di circa 3 a 1 rispetto all’uomo. In particolare, con la comparsa della mestruazione, le fluttuazioni ormonali cicliche favoriscono la vulnerabilità del cervello femminile e lo fanno adattare meno bene a tutti quegli stimoli che possono favorire la cefalea (stress, alterazioni del ritmo sonno/veglia, condizioni meteo, ipoglicemia, ecc.).
  • Sindrome premestruale e dolori mestruali – Variando durante le fasi del ciclo mestruale, gli ormoni predispongono la donna alla ‘sindrome della luna’, ossia la sindrome premestruale (PMS) con un’ampia varietà di sintomi ciclici e ricorrenti. I dolori spesso accompagnano anche i giorni del ciclo.
  • Disturbi intimi – Provocano una sensazione di disagio difficile da affrontare quando si è in giro tutto il giorno. È sempre consigliabile l’uso di detergenti delicati a base di composti antibatterici e antifungini. Potenziare la flora batterica naturale a tutti i livelli (intestinale, vaginale) con sostanze probiotiche può essere utile per ottenere un valido aiuto di barriera verso le più comuni infezioni.
  • Disturbi da stress (insonnia, tensione muscolare, herpes) – La vita delle donne è sempre più frenetica e i disturbi da stress come l’insonnia, varie tensioni muscolari o herpes sono sempre più frequenti. Ritagliarsi piccoli spazi di libertà, per svolgere attività fisica, o dedicarsi a un hobby o alla cura di sé, rappresenta un incredibile antistress.
  • Disturbi gastrointestinali (cattiva digestione, bruciore di stomaco, stipsi, diarrea) – Le donne risultano in generale più predisposte a soffrire di problemi digestivi e gastrointestinali.

30/05/2018

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published.

*

Send this to friend