Arriva l’emoji sulle mestruazioni per combattere il tabù

Arriva l’emoji sulle mestruazioni per combattere il tabù
18/02/2019 itismychoice

Arriva l’emoji sulle mestruazioni per combattere il tabù

Una piccola goccia di sangue a rappresentare in modo esplicito questo momento che occupa circa 3000 giorni nella vita di una donna

Fonte: Vanity Fair

Quante volte al giorno usiamo gli emoji per comunicare su Whatsapp e Instagram? Entro la fine dell’anno avremo un modo in più per comunicare tutto, ma proprio tutto, mestruazioni incluse!

È una goccia di sangue, stilizzata come sono tutte le emoji, ma con un significato più profondo. Arriva, tra le faccine che esprimono le nostre emozioni nel mondo digitale, il simbolo dedicato alle mestruazioni. Un appello ad abbattere i tabù ancora legati a questa tematica e, come definito dall’Unicode Consortium (responsabile dell’approvazione delle emoji su tutte le piattaforme), «un passo verso l’uguaglianza di genere».

Se in Europa, infatti, si fa ancora fatica a parlare di mestruazioni, nonostante leggi e campagne pubblicitarie, in alcuni Paesi dell’Asia permane la visione di impurezza durante il periodo mestruale. In India, per ci tare un esempio, alle donne «in quei giorni» viene imposto l’isolamento, il cosiddetto «ritiro mestruale», o vietata l’entrata nei templi come in quello di Sabarimala, non accessibile alle donne in età fertile perché ritenute impure.

L’emoji mestruale, la period emoji in inglese, è stata sostenuta da Plan International UK, organizzazione che lotta per i diritti delle donne. Già nel 2017 era stata attivata una campagna sui social media per includere l’emoji sulle mestruazioni che ha ottenuto l’adesione di oltre 55.000 persone a livello mondiale.

18/02/2019

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Send this to friend