Non hai mai tempo? Ecco le 10 strategie per regalarti un po’ di lentezza

Non hai mai tempo? Ecco le 10 strategie per regalarti un po’ di lentezza
06/03/2019 itismychoice

Non hai mai tempo? Ecco le 10 strategie per regalarti un po’ di lentezza

Vivere senza farsi travolgere dagli eventi si può. A cominciare dal prestare attenzione ai piccoli momenti e riscoprire i propri ritmi naturali.

Fonte: Io Donna

Multitasking e sempre di fretta tra gli impegni che si susseguono senza sosta, per i figli, riunioni di lavoro, viaggi, palestra, e persino un pranzo o un aperitivo con gli amici diventano un altro ‘quadratino’ su Google Calendar. Oggi siamo tutte un po’ così. Corriamo da una parte all’altra come se dovessimo salvare il mondo. Siamo assuefatte a questo ritmo e lo accettiamo come se fosse naturale.

Questa abitudine a correre trasforma tutto in un’emergenza e ci sentiamo stanche e in colpa perché anche dopo aver rispettato tutti gli impegni, paradossalmente, il non averne altri ci dà la sensazione di essere vuote come un topolino che gira sulla ruota senza riuscire a prendere il tanto desiderato pezzo di formaggio.

Eppure vivere un tempo diverso si può, ad iniziare dal prestare attenzione ai piccoli momenti per goderne appieno. Perché l’unica emergenza che c’è è quella di vivere e di prenderci più cura di noi stesse.

Allora, tra tante app e strumenti tecnologici che aspirano a insegnarci come gestire al meglio il nostro tempo, possiamo avvalerci di 10 semplici strategie per regalarci un po’ di lentezza e riscoprire il rispetto dei propri ritmi (quelli davvero naturali).

  1. Sediamoci su una panchina

Concediamoci di stare sedute su una panchina nel parco semplicemente a guardare lo spettacolo della vita o a leggere un libro senza lasciarci sovrastare dall’inquietudine che dice: muoviti, ottimizza, è tardi!

  1. Che ore sono? Un rito compulsivo

Facciamo caso a quante volte, nell’arco di una giornata, ci fermiamo a guardare l’ora sullo smartphone. Non si tratta semplicemente di un automatismo, ma di una forma di controllo che ci spinge a essere efficienti, a porci obiettivi, programmarli e raggiungerli in un rito che si ripete sempre uguale e senza sosta. Siamo sempre proiettate nel futuro o nei ricordi del passato, ma attenzione a non dimenticare il presente.

  1. Il tempo non è una freccia

L’idea che il tempo sia come una freccia che corre da qui per arrivare là, senza la possibilità di subire dei rallentamenti, è profondamente radicata in noi. La sensazione di non averne a sufficienza, inoltre, ci assilla. Ma il tempo non è una freccia e può rallentare. Basta ascoltare la scienza che ha già dimostrato che il tempo cambia come ogni altro elemento dell’universo e funziona in base a regole diverse a seconda delle circostanze.

  1. Smettiamola di correre

Non abbiamo tempo perché siamo sempre di fretta! La fretta altera la percezione del tempo e fa sembrare che non ce ne sia mai abbastanza. Al mattino proviamo ad anticipare la sveglia: basta mezz’ora per guadagnare tempo prezioso e fare tutto con calma. Dedichiamo questo tempo a ciò che ci rende felici per iniziare la giornata con energia.

  1. Di cosa abbiamo davvero bisogno?

Gestire il tempo è una fatica. Invece, impariamo a fermarci e chiederci quali sono i nostri reali bisogni.  Perché faccio questo? Lo voglio veramente? Non si tratta di stravolgere il nostro stile di vita. Ma più ci faremo questa domanda più riusciremo a liberarci da tutte quelle attività inutili e ripetitive che consumano tempo inutilmente.

  1. Prendiamoci cura di noi

Dedicare ogni giorno un po’ di tempo a meditare o anche solo a camminare, ascoltando il proprio respiro, in silenzio e in solitudine. Servirà a ricaricarsi e a sentire meno la pressione degli impegni. Inoltre un corpo energetico e allenato risponderà meglio alle attività quotidiane. Cerchiamo di mangiare cibi sani e leggeri. Nella pausa pranzo non restiamo davanti al computer ma facciamo una passeggiata in un giardino. Basterà un angolo verde e un po’ di silenzio per rilassarci, ritrovare il sorriso e una dimensione del tempo più umana.

  1. La tecnologia aiuta

La tecnologia non è sempre “cattiva”. Ormai con il cellulare si può fare praticamente tutto, compreso prenotare un viaggio, la spesa o la cena per la sera, rendendoci la vita più semplice. Però occorre mantenere un certo equilibro e utilizzare la tecnologia senza che questa si impadronisca della nostra vita. È un ottimo alleato ma occorre conoscerla e usarla con saggezza.

  1. L’ordine è importante

Se è vero che il disordine può essere creativo e spesso serve per darci una sferzata di fantasia ed energie e ad uscire dalle abitudini e dagli schemi quotidiani, non perdere troppo tempo a cercare qualcosa che non sappiamo dov’è può esserci d’aiuto. Inoltre un po’ di disciplina serve per allenarci ad affrontare i momenti dove l’emergenza ci richiede di rispondere con lucidità.

  1. Non rimandiamo

Organizziamo i nostri impegni poco per volta, senza che diventi un’ossessione o un’ansia e non rimandiamo. Proviamo a definire una scala di priorità.

  1. Impariamo a dire no!

Spesso pensiamo che dire no sia mancanza di gentilezza o la prova di un brutto carattere. Invece dire no quando serve aiuta a fare chiarezza e a stabilire confini che non ci faranno perdere tempo in inutili giustificazioni. Impariamo a dire «No, grazie» alle situazione che ci rallentano, le telefonate inutili e estenuanti, o le persone che prosciugano le nostre risorse. Questo significa preservare le proprie energie e tutelare i propri spazi, per vivere meglio e con più autenticità.

 

Data: 06/03/2019

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Send this to friend