Paura del ginecologo? I consigli della psicologa per vincerla

Paura del ginecologo? I consigli della psicologa per vincerla
19/03/2019 itismychoice

La visita ginecologica è un momento intimo e delicato, ma attenzione a non rimandarla.  

Fonte: Roba da Donne

La visita ginecologica dovrebbe essere un appuntamento periodico nella vita di ogni donna: dall’adolescenza all’età adulta, fino alla menopausa e oltre, per orientare scelte importanti quali la contraccezione e la maternità, dare consigli riguardo lo stile di vita, oltre che per prevenire e diagnosticare tempestivamente disturbi e patologie varie che, se trascurate, potrebbero causare complicazioni. Eppure, molte donne vivono questo momento con timore.

Ma a cosa è dovuta la paura del ginecologo? Sicuramente la visita ginecologica rappresenta un momento intimo e delicato, ma, secondo gli esperti, molto dipende anche dal contesto familiare e socio-culturale in cui si vive. Spesso, infatti, è l’imbarazzo a ritardare il momento della visita che, al contrario, potrebbe rivelarsi decisiva nel caso di una diagnosi che richieda tempistiche brevi. Dunque, la paura del ginecologo può avere un impatto serio sulla salute e il benessere dell’apparato genitale femminile.

La psicologa Cristina Colantuono, esperta in sessualità e relazioni di coppia, spiega cosa c’è dietro questo timore e dà alcuni consigli per affrontarlo con successo:

  1. Informazione

Il primo consiglio è quello di informarsi, soprattutto nel caso in cui si debba affrontare la visita ginecologica per la prima volta: conoscendo a cosa si va incontro, “strani strumenti” come il dilatatore, lo speculum e l’ecografia transvaginale possono assumere sembianze meno mostruose. 

  1. Educazione sessuale

La paura di una gravidanza o di malattie sessualmente trasmissibili può essere messa a tacere da una buona educazione sessuale. La lettura degli opuscoli presenti negli ospedali o nei consultori potrebbe essere d’aiuto. 

  1. Supporto psicologico specifico

A volte dietro la paura del ginecologo si nascondono motivazioni ben più profonde, serie e radicate. L’aver subito un trauma sessuale o un’esperienza di aborto in passato può innescare timori irrazionali che portano a evitare qualsiasi esposizione della parte percepita come lesa (in questo caso quella genitale). In casi del genere, uno psicologo può aiutare a dare un nome a queste paure ed affrontarle definitivamente. 

  1. L’importanza della scelta

La scelta del ginecologo è fondamentale per sentirsi a proprio agio durante la visita ed aprirsi al racconto sulla propria vita intima. Il ginecologo è un consigliere, un alleato che segue la donna dall’adolescenza alla terza età, occupandosi non soltanto degli organi genitali ma del benessere generale della persona che ha davanti. È un rapporto che più di altri deve basarsi sulla fiducia, infondere sicurezza, anche perché potrebbe durare per tutta la vita.

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Send this to friend